“Il buon viaggio – muoversi e crescere tra i sentieri dell’arte, della scienza e della creatività”

Questo sarà il tema dell’edizione 2017 e il filo conduttore che legherà tutte le iniziative (laboratori, mostre, teatro, musica, ecc.) organizzate dalle banche che operano in Italia.

L'etimologia del termine viaggio deriva dal termine latino viaticus, che significa ciò che riguarda la via, o dal suo neutro viaticum, che indica proprio tutto ciò che il viaggiatore portava con sé per sopravvivere durante il cammino. Più che la meta del viaggio al centro della riflessione ci sarà il percorso fatto per procedere verso la direzione scelta da ognuno. Un percorso fisico, mentale, concreto, fantastico, solitario, in compagnia.

Viaggiare è prendere una direzione e allo stesso tempo perdersi. Possiamo viaggiare spostandoci o stando fermi. C’è chi viaggia per piacere chi per necessità. Viaggiamo con il pensiero quando sogniamo qualcosa e nella rete quando cerchiamo qualcosa. Viaggiamo nelle storie dei libri che leggiamo e nel film che guardiamo. Viaggiamo in bicicletta, a piedi e quando disegniamo. Ogni viaggio porta con sé gioie e fatiche. Crescere con noi stessi e in armonia con gli altri e con ciò che ci circonda è il viaggio che tutti dobbiamo poter fare.

Si potranno sperimentare e considerare diverse dimensioni del viaggio, come ad esempio:

  • Viaggiare nell’arte e alla scoperta dei processi creativi degli artisti
  • Viaggiare con la fantasia tra i libri e le storie già scritte oppure da inventare
  • Viaggiare tra i borghi e la natura
  • Viaggiare nello spazio e nel tempo
  • Viaggiare come incontro con l’altro
  • Viaggiare come scelta di un percorso fisico o mentale, reale oppure virtuale
  • Viaggiare come capacità di riconoscere luoghi e situazioni già vissute
  • Viaggiare come desiderio
  • Viaggiare come necessità
  • Viaggiare come scoperta
  • Viaggiare come scelta
  • ...